Servizi fotografici di ritratto ©Max Mencarelli

Un ritratto per ricordare

fermare la forma sfuggente della realtà

Gli indiani d’America non volevano farsi fotografare, pensavano che la fotografia gli rubasse l’anima.
Se è difficile stabilire quando un ritratto ha un’anima, è invece relativamente semplice accorgersi di quando non ce l’ha
Vilma Torselli, Artonweb E’ vero, la fotografia di ritratto, quella vera, cerca sempre di mettere a nudo l’aspetto più profondo del soggetto, di raccontare qualcosa di intimo, di personale, e un il ritratto “senz’anima” è proprio quello che non dice nulla di nuovo, non svela un aspetto diverso, non convenzionale. Alzi la mano chi non ha mai scattato un ritratto. Le immagini più belle, quelle che vi emozionano ancora dopo tanto tempo, sono quelle che avete “rubato”, scattato all’improvviso, quelle che siete riusciti a catturare aiutati per esempio da un raggio di luce che in quel momento esatto rendeva tutta la scena piena di magia, oppure quando vostra moglie ha provato quel buffo cappello…clic. Quando il soggetto rinuncia a difendere l’immagine che ha di sé stesso, quello è il momento di scattare!
La fotografia rende presente un evento passato
Roland Barthes

Vuoi più informazioni? Contattami!

Nome e Cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Il Tuo messaggio

Acconsento il trattamento dati

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione